ESCo Certificata UNI CEI 11352 e ISO 9001
Tel +39 0968 20 12 03   |   Email info@nessitalia.it   |           

Superbonus 110%: alcune precisazioni.

Lunedì, 25 Maggio 2020

Grazie al Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale con DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34, sarà possibile ottenere una detrazione fiscale dilazionata in cinque anni pari al 110% delle spese sostenute per lavori effettuati tra il 1° luglio prossimo e il 31 dicembre 2021. Il decreto, che aspetta di essere vagliato dal Parlamento nei successivi sessanta giorni prima di entrare in vigore definitivamente, presenta una serie di misure utili per il rinnovo degli edifici secondo alcune linee guida che precisano quali tipi di intervento danno accesso al superbonus:

  • coibentazione termica dell’edificio, con tetto massimo di spesa detraibile pari a 60 mila euro per unità immobiliare (in un condominio 60mila euro per ogni singola unità immobiliare);
  • installazione di impianti di riscaldamento e raffrescamento con requisiti di alta efficienza in condominio, con tetto di spesa di 30mila euro;
  • installazione dicaldaie ad alta efficienza per le unità immobiliari indipendenti che siano anche abitazione principale del contribuente.

Il requisito fondamentale per poter accedere al finanziamento è che i lavori procurino un miglioramento di due classi energetiche dell’edificio, ovvero, se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E.),rilasciato da un tecnico abilitato nella forma di dichiarazione asseverata.

Inoltre risultano finanziabili, se compiuti insieme ad interventi delle categorie sopracitate:

  • la sostituzione degli infissi;
  • l'installazione dei pannelli fotovoltaici;
  • l’installazione di colonnine di ricarica per le autovetture elettriche.  

I lavori potranno essere effettuati esclusivamente sulle prime case, mentre rimarrebbero escluse le secondo case indipendenti. Sarebbero agevolabili invece le secondo case in condominio.

Bisogna ricordare inoltre che il concetto di condominio comprende tutti gli edifici che hanno delle parti in comune, anche solo con due unità abitative. Per cui una villetta bifamiliare con due unità immobiliari distinte avrà diritto al bonus se i titolari ad esempio decidono di coibentare l'edificio perché comunque si tratta di lavori condominiali anche se per uno o per entrambi i proprietari non si tratta di abitazione principale.

Prevede un’agevolazione del 110% anche il sismabonus: l'aliquota ora viene unificata. Sono compresi, come previsto dalla norma in vigore, gli immobili residenziali e non, prima e seconda casa. Vengono invece esclusi gli immobili in fascia sismica 4, quella dei comuni dove il rischio di terremoto è scarso o nullo. 

Superbonus 110%: alcune precisazioni.

Contattaci

Tel. +39 0968 20 12 03
Fax +39 0968 03 10 86
WhatsApp +39 339 760 7633
info@nessitalia.it

Condividi

Servizi

  • Servizi Ingegneria

    Servizi Ingegneria

    Ci occupiamo di ingegneria industriale, ambientale e civile.

    Dalle fase di progettazione, alla direzione dei lavori, fino alla termografia e alle consulenze specialistiche, anche in outsourcing.

    continua

  • Efficientamento Energetico

    Efficientamento Energetico

    Siamo convinti dell’importanza di raggiungere i migliori risultati attraverso il massimo risparmio energetico.

    Programmiamo. Pianifichiamo. Progettiamo.

    continua

  • Impianti Tecnologici

    Impianti Tecnologici

    Un know-how all’avanguardia, altamente specializzato, in grado di fornirvi le migliori soluzioni per la realizzazione di impianti integrati ad alta tecnologia.

    continua

  • Consulenze

    Consulenze

    L’affidabilità e la serietà è tutto per noi.

    Mettiamo a vostra disposizione le nostre competenze per aiutarvi a trovare le soluzioni migliori e raggiungere i risultati sperati.

    continua

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la fruizione dei contenuti